smoked red

Foto © iljap

Campi nella nebbia

Foto © iljap

16 agosto 2015

Estate 2015 - Clandestini is the new black



    Questo blog è ormai muto per un anno fino a quando non arrivano le statistiche diel viaggio estivo!

    Ecco i dati numerici del tour del puffo burlone in Austria nell'estate 2015

    • 1 camper;
    • 6 passeggeri (2 umani e 4 puffi);
    • 15 giorni di viaggio;
    • 17 città/paesi visitati
    • 1594 Km percorsi;
    • 2 Stati toccati (Italia, Austria);
    • 2468 foto scattate in digitale (ancora da scremare)
    • 209,54 litri di gasolio consumati;
    • 7.59 Km per litro di consumo medio;
    • 281.29 € pagati di gasolio;
    • 1.028 €/lt il gasolio più economico (Graz - Austria)
    • 1,649 €/lt il gasolio più caro (Autostrada A4)
    • 535.61 € spesi a testa (all inclusive, puffi e carburante esclusi);
    • 54.50 € spesi di pedaggi strdali italiani;
    • 17.40 € spesi di pedaggi stradali Austriaci (vignetta);
    • 0 documenti di identità validi per l'espatrio;


17 agosto 2014

Estate 2014 - come una piccola valvola anticipa il rientro

    Ecco i dati numerici del tour del puffo burlone in Croazia nell'estate 2014
    • 1 camper;
    • 6 passeggeri (2 umani e 4 puffi);
    • 15 giorni di viaggio;
    • 23 città/paesi visitati
    • 2038 Km percorsi;
    • 3 Stati attraversati (Italia, Slovenia, Croazia);
    • 1640 foto scattate in digitale (ancora da scremare)
    • 276.71 litri di gasolio consumati;
    • 7.61 Km per litro di consumo medio;
    • 396.49 € pagati di gasolio;
    • 1.356 €/lt il gasolio più economico (Slovenia)
    • 1,728 €/lt il gasolio più caro (Trieste)
    • 449.68 € spesi a testa (all inclusive puffi esclusi);
    • 70.80 € spesi di pedaggi strdali;

2 settembre 2013

Estate 2013 - ancora senza il nostro puffo

    Questo è il secondo anno che con immensa tristezza viste le pochissime finanze ci siamo visti costretti e lasciare in garage il mitico puffo burlone e le ferie ce le siamo passate nella casa al mare (Condofuri Marina RC) della super nonna raggiungendola con la picanto GPL de lamartinz

    • 1 auto;
    • 6 passeggeri (2 umani e 4 puffi);
    • 25 giorni di viaggio;
    • 7 città/paesi visitati
    • 3384 Km percorsi;
    • 1 Stati attraversati (Italia);
    • 591 foto scattate in digitale (ancora da scremare)
    • 281.64 litri di GPL consumati;
    • 9.61 litri di benzina consumati;
    • 12.90 Km per litro di consumo medio;
    • 227.68 € pagati di GPL;
    • 17.00 € pagati di benzina;
    • 0.729 €/lt il GPL più economico (Vercelli)
    • 1.769 €/lt la benzina più economico (Vercelli)
    • 0.863 €/lt il GPL più caro (Vibo Valentia)
    • 1.769 €/lt la benzina più caro (Vercelli) non l'abbiamo fatta altrove
    • 454.20 € spesi a testa (all inclusive puffi esclusi);
    • 129.40 € spesi di pedaggi strdali;



28 febbraio 2013

16-17 Febbraio 2012 - Torino ripv - il resoconto

Anche l'ormai tradizionale torneo dell'Amore di Torino si è concluso.
Presenti all'appello 18 team dei quali 6 stranieri.
Le qualificazioni del Sabato le abbiamo giocate con l'ormai affiatato Pier del "Fruit team" come terzo ma la Domenica visti i suoi impegni personali ci è venuto in soccorso la "prostituta" del polo Luca "Longa" di Fano, che giocò con noi al torneo del BFF di Milano.
Il parco Dora, la nuova location scelta da Torino Bike polo, è affascinante dallo stile "archeologia industriale" riqualificata in un mega parco polivalente.
Sabato si sono svolti i 3 gironi, noi abbiamo giocato nel secondo e se da una parte abbiamo avuto la compagnia di un sole caldo e accogliente, dall'altra parte le nostre prestazioni sono state decisamente sottotono finendo 16esimi (su 18 squadre). 
Fortunatamente la palla è rotonda e a volte gira meglio!
Domenica infatti siamo partiti subito col pedale giusto e un gioco più determinato arriva così la prima bella vittoria (4-1) contro i milanesi "Last minuteam" che però ci catapulta in pista per la gara successiva con i primi della classifica del sabato i "2spritz e 1 bison" (Francia - Ungheria) persa 5-1 combattendo fino alla fine.
La terza partita ci vede sfidare il "Fruit salad" squadra mista composta da un tarantino, un polacco e un francese. La partita è combattuta, ci vede in vantaggio 1-0 fino a 2 minuti dal termine quando prendiamo un goal, ma riusciamo a tenere il risultato fino allo scadere del tempo... si va al golden goal! L'alternarsi dei contropiede è intenso, ma con un'azione ben costruita e con una buona intesa davanti alla porta avversaria Simone segna, ed è il goal della vittoria!!! 
Torniamo in campo contro i "Los bigotes hasta las rodillas" squadra di Montpellier che abbiamo incontrato anche nel girone del Sabato, il loro gioco non ci lascia spazi di movimento, sono poche per noi le occasioni di tiro, ma riusciamo a metterli in difficoltà più di una volta durante i loro attacchi, la partita ha un risultato prevedibile (4-0) anche se con non poca soddisfazione riusciamo a non farci fare il 5° goal che avrebbe chiuso la parita prima dello scadere del tempo. Per noi il torneo si conclude qui siamo però soddisfatti della nostra giornata polistica.
La classifica finale vede la prima delle squadre italiane "Milano Analfabeta" al 3° posto, secondi i Ginevrini "Moteur fucker" e prima la squadra ungherese-spagno "ESPI".
Il team piccante chiude il torneo al 9° posto parimerito.
Ottimo come sempre il clima di festa e goliardia che circonda il mondo dell'hardcourt bike polo Italico. Quindi come non ringraziare tutta Torino Bike polo per l'ottimo lavoro svolto, per le torte le risate e per sciambola (da buon torinese sei come la panda... "non ci fosse bisognerebbe inventarlo")
L'ospitalità dei padroni di casa è sempre ad alti livelli qualunque sia la città che organizza il torneo e si capisce dal crescente numero di iscrizioni di squadre straniere ai tornei dello "stivale". La cosa a parer mio è decisamente positiva essendo in media più forti dei team italiani il che costringe ognuno di noi a cercar di aumentare il proprio livello di gioco.
La prossima tappa del team piccante sarà "la mazza d'oro IX" di Vicenza a metà Marzo.
 
il team piccante al RIPV di Torino

9 novembre 2012

La trentaquattro - my new polo bike!

Mi ero dimenticato di presentarvela anche qui ma rimedio subito!
Qualche settimana fa mi è arrivato il nuovo telaio Faggin con geometrie appositamente studiate per il bike polo! La settimana scorsa ho finito di assemblarlo e l'ho già testato. Posso solo dire che il telaio esteticamente è una bomba ma da usare forse è ancora meglio! Ha una compattezza e quindi una reattività straordinari. Ma bando alle ciance e vi lascio qualche foto e l'elenco dei componenti che ho utilizzato per assemblarlo al meglio! Speriamo i trovare una sistemazione per giocare in città (Vercelli) perché andare una volta a settimana a Corsico è sempre più impegnativo!






Frame Faggin 321 - Red RAL3020 (1.85 Kg)
Fork: Faggin 321 - Red RAL3020 (1.27 Kg)
Bottom Bracket: Shimano UN55 68 x 107mm - English Thread
Cranksets: Sram dual drive 33t with bashguard
Pedals: Shimano XT M-770 SPD
Headsets: Crank Brothers Sage Freeride SL 1.1/8" - Green
Stem: Deda Cort-issimo
Riser: Deda Street-issimo
Brake Lever: Promax double
Brake: Shimano LX T660 V-brake (Front and rear)
Seatpost: Gravity Logo Ø27.2x350
Saddle: san marco bmx
Hub: Shimano dura ace
Rims: Rigida ZAC2000 26"
Cassette Cog: shimano 21t
Tyres: Michelin City MTB 26x1.4"
Freewheel 33x21T
Total weight: 10.8 Kg

7 ottobre 2012

Giretto domenicale!

Ne devo buttar giù di ciccia prima di poter fare dei giri degni di esser chiamati tali.
E' stato il primo giro effettuato con gli attacchi SPD e le vans warner!

28 settembre 2012

mi si è fritto il PC!!!

Questa proprio non ci voleva... il pc tanto amato e sfruttato ha deciso di friggersi!
Il problema sembra essere della scheda madre e dell'alimentatore... cerco donatori di moneta sonante per ripristinarlo prima possibile. Scherzi a parte spero di cavarmela con al massimo 250 sporchi euri perché il primo preventivo di 450 proprio non mi va giù. Ma si sa che in queste cose, specialmente con 5 anni come il mio se cambi un componente tipo la scheda madre poi ti trovi con tutti i tuoi vecchi componenti funzionanti ma non compatibili e quindi sei "costretto" a cambiare anche le parti funzionanti... consumismo di merda!


EDIT post ri-prove: il pc dopo una bella ripulita e la sostituzione dell'alimentatore con uno più potente si è rianimato... no comment sulla prima diagnosi! Speriamo regga!